• Contactez-nous

Alliance française de Bari

Le Voyage

Rassegna cinematografica di marzo

Le Voyage

Come negli anni precedenti l’Alliance Française di Bari partecipa a Le Printemps du poètes nella sua diciassettesima edizione. Il tema scelto per quest’anno è Le Voyage. Gli eventi organizzati per il mese di marzo saranno incentrati dunque sul viaggio, su tutti i suoi aspetti e i modi per raccontarlo, tra questi il cinema non poteva mancare

Giovedì 12 marzo 2015 ore 18.00

Le grand voyage, 2004 - 105 min.
- di Ismaël Ferroukhi
- con Nicolas Cazale, Mohammed Majd, Jacky Nercessian

Almeno una volta nella vita, un musulmano deve andare in pellegrinaggio alla Mecca per essere, alla sua morte, accettato in cielo. In Francia, un anziano marocchino sente che a breve dovrà fare questo viaggio, e chiede al giovane figlio di accompagnarlo in automobile per cinquemila kilometri. Fra loro c’è una grande distanza. La cultura diversa, la religione (il figlio, nato in Francia, non è musulmano), l’età, sono i muri che si frappongono nella costruzione di un dialogo e di una condivisione. Il viaggio sarà lungo e difficile, con molti ostacoli da superare, e l’arrivo alla Mecca costringerà padre e figlio a parlarsi..

Giovedì 19 marzo 2015 ore 18.00

La pirogue, 2012- 97 min.
- di Moussa Touré
- con Eric Névé, Oumar Sy, Adrien Maigne

In un villaggio di pescatori alla periferia di Dakar, sono in molti a provare a raggiungere, con la piroga, le Isole Canarie, in Spagna. Spesso, quei viaggi si rivelano però mortali. Baye Laye è il capitano di un peschereccio. Non vuole partire, ma deve portare 30 uomini in Spagna. Nessuno di loro comprende la situazione, alcuni non hanno mai visto il mare e nessuno sa cosa li attende.

Giovedì 26 marzo 2015 ore 18.00

La France vue du ciel, 2006
- di Bruno Cusa
- avec Sylvain Augier

« Questo viaggio è un sogno ad occhi aperti : partire in elicottero per migliaia di chilometri per sorvolare i luoghi più belli della Francia. Sono innumerevoli, sono magici, insoliti, maestosi. Raccontano, ciascuno a suo modo, con le proprie storie, quella che è la Storia della Francia » Sylvain Augier