• Contactez-nous

Alliance française de Bari

La Diversité au cinéma

Rassegna cinematografica di marzo

Giovedì 6 marzo 2014 ore 18.00

- La noire de..., 1966 - 80 min.
- di Ousmane Sembène
- con Mbissine Thérèse Diop, Anne-Marie Jelinek, Robert Fontaine

La giovane Diouana arriva in Francia, dove è impiegata da una famiglia borghese come domestica. Giunta nell’appartamento ad Antibes, in Costa Azzurra, incontra la moglie, inizialmente gentile, poi acida e scontrosa. Diouana era stata assunta a Dakar, dove aveva principalmente svolto il lavoro di badante dei tre figli, nella casa dove abitava precedentemente la famiglia. Ad Antibes la vita è più dura e noiosa : lavori domestici, divieto di uscire di casa se non per fare la spesa, isolamento dalla società. Diouana prima di partire frequentava un ragazzo e sognava una vita felice in Francia. Invece la dura realtà quotidiana la fa entrare in depressione....

Giovedì 13 marzo 2014 ore 18.00

- L’Afrance, 2001 - 90 min.
- di Alain Gomis
- con Djolof Mbengue, Delphine Zingg, Samir Guesmi

El Hadj, senengalese, studia Parigi. Vive in Francia da 6 anni, ma con un pensiero fisso : tornare in Senegal per partecipare allo sviluppo del suo paese. Questo desiderio è violentemente rimesso in discussione dalla realtà della sua vita in Francia. Non avendo rinnovato in tempo il suo visto viene arrestato. Alla fine non viene espulso, può restare in Francia, riprende gli studi, inizia a frequentare una ragazza francese. Poco a poco realizza che la sua vita è ormai in Francia.

Giovedì 20 marzo 2014 ore 18.00

- Omar m’a tuer, 2010 - 85 min.
- di Roschdy Zem
- con Sami Bouajila, Denis Podalydès, Maurice Bénichou

La ricca vedova Ghislane Marchal viene trucidata nella cantina della sua villa nel sud della Francia e una scritta, impressa sulla porta col sangue della vittima, inchioda Omar Raddad, il maghrebino che era stato assunto come giardiniere e che non parla una parola di francese. Nonostante sia l’unico indizio a suo carico, Omar viene condannato a diciotto anni di carcere ma è graziato dopo sette anni di reclusione dal presidente Chirac, rimanendo però il colpevole per l’opinione pubblica. Al suo caso si interessa lo scrittore Pierre-Emmanuel Vaugrenard, che conduce un’inchiesta personale per riaprire il processo e scagionare definitivamente colui che ritiene solo una vittima del sistema giudiziario.

Giovedì 27 marzo 2014 ore 18.00

- Intouchables, 2011 - 112 min.
- di Eric Toledano
- con François Cluzet, Omar Sy, Anne Le Ny

La vita derelitta di Driss, tra carcere, ricerca di sussidi statali e un rapporto non facile con la famiglia, subisce un’impennata quando, a sorpresa, il miliardario paraplegico Philippe lo sceglie come proprio aiutante personale. Incaricato di stargli sempre accanto per spostarlo, lavarlo, aiutarlo nella fisioterapia e via dicendo Driss non tiene a freno la sua personalità poco austera e contenuta. Diventa così l’elemento perturbatore in un ordine alto borghese fatto di regole e paletti, un portatore sano di vitalità e scurrilità che stringe un legame di sincera amicizia con il suo superiore, cambiandogli in meglio la vita.