• Contactez-nous

Alliance française de Bari

La mostra, Avere 20 anni oggi, nasce dal concorso internazionale indetto dalla Fondation Alliance Française di Parigi che invita le Alliance Française di tutto il mondo ad organizzare localmente il concorso facendo partecipare i fotografi dell’’area geografica di ogni Alliance.
All’’invito (...)

J’ai 20 ans dans mon pays

Venerdì 8 ottobre 2010 - ore 19 (ArtotecaAlliance)

La mostra, Avere 20 anni oggi, nasce dal concorso internazionale indetto dalla Fondation Alliance Française di Parigi che invita le Alliance Française di tutto il mondo ad organizzare localmente il concorso facendo partecipare i fotografi dell’’area geografica di ogni Alliance.

All’’invito dell’’Alliance Française di Bari hanno risposto 16 fotografi che si sono cimentati nell’’interpretare i giovani di oggi.

I fotografi riuniti in questa rassegna danno segnali eterogenei, dovuti all’’essere alcuni ancora vicini a quell’’età, mentre altri se la sono lasciata alle spalle.
Dominano le facce metropolitane di giovani ormai omologati tramite tutto un insieme di segni culturali e sociali, ma senza rinunciare tuttavia ad una identità locale (fuochi d’artificio, trulli, processioni religiose, ma anche presenza del mare).

Alcuni fotografi hanno scelto l’’assenza dei giovani in un mondo senza speranza (pattumiere, palazzi di periferie deserte), mentre altri gridano un inno alla libertà o trovano l’’amore. E poi c’è anche la diversità, con due ritratti solitari.

Non manca neanche la famosa e bellissima frase di Paul Nizan in Aden Arabia : “Avevo vent’anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita” che ispira almeno due fotografi.

Una giuria costituita da Marilena Di Tursi, Enzo Velati e Domenico D’’Oria, ha individuato in Francesca Loprieno l’’artista selezionato e quindi ammesso alla selezione finale che si svolgerà a Parigi nel mese di novembre, durante l’’ormai celebre "“Mois de la Photo"”. L’’opera dal titolo In bilico si gioca su un lunghissimo filo rosso sospeso e spezzato, che impedisce ai due personaggi, lui e lei, di raggiungersi. Nello spazio vuoto, si manifestano la precarietà, l’’instabilità, ma anche la ricerca d’’equilibrio, le speranze di questa età cosidetta “la più bella”.

Un catalogo che riproduce tutte le foto, con un testo introduttivo di Marilena Di Tursi, accompagna la mostra.

Opere fotografiche di :

Giovanni Albore –
Nicola Amato
Cristina Bari –
Fabrizio Bellomo
Carlo Garzia –
Cosmo Laera
Sergio Leonardi –
Francesca Loprieno
Carmela Lovero –
Giuseppe Pavone
Michele Roberto –
Francesca Speranza
Lorenzo Starita
Antonio Tartaglione
Roberto Tartaglione
Gianni Zanni